La Top Ten di dicembre 2020

Pubblicato il 08/01/2021 - Alessia Vicario e Marco Chinaia
L’analisi Quantalys delle migliori categorie, i migliori fondi ed i migliori benchmark di dicembre 2020 per performance ad un mese.

 

Top 10 categorie dicembre 2020 (performance ad 1 mese)

Nel mese di dicembre le performance registrate dalle categorie Quantalys risultano più basse rispetto a quelle registrate nel mese precedente, nonostante sia ancora pari a 115 il numero di categorie con performance ad un mese positiva (123 il mese di novembre). Sostanzialmente, il numero di categorie che chiude il mese e l’anno in positivo resta invariato, rispecchiando un andamento globale complessivamente positivo ed in crescita costante. Nella Top Ten si registra una totale presenza delle categorie azionarie, che guidano la classifica in termini di performance ad un mese, questo dato non si registrava da agosto.

A livello geografico la Top Ten è guidata principalmente dai Paesi emergenti o paesi che stanno completando la transizione da “paesi in via di sviluppo” a “paesi sviluppati” (es. Russia). Ai primi posti si posiziona l’America Latina, con l’Azionario Brasile (+9,68%, -25,63% YTD) e l’Azionario Paesi Emergenti America Latina (+7,95%, -18,40% YTD). Segue l’Azionario Paesi Emergenti (+6,95%, +1,92% YTD) che si colloca al terzo posto. Al quarto e sesto posto sale il comparto geografico Europeo, guidato dall’Azionario Paesi Emergenti Europa e Russia (+6,30%, -12,48% YTD), seguito, con pochi b.p. di differenza dall’Azionario Paesi Emergenti Europa ex Russia (+6,04%, -12,88% YTD). Bene l’Azionario India, al settimo posto, (+5,82%, +4,17% YTD), che torna a rappresentare l’Asia nella classica (la categoria, infatti, nel 2020 è riuscita ad essere presente nella Top Ten 6 mesi su 12). 

In termini di capitalizzazione prevale il comparto Small Cap, che vede tre categorie appartenenti al continente Europeo nella Top Ten: l’Azionario UK Small Cap al quinto posto (+6,26%, YTD -5,76%) e agli ultimi due posti l’Azionario Germania Small Cap (+5,58%, +13,06% YTD), e l’Azionario Europa Small Cap (+5,20%, +11,05% YTD). 

Con riferimento all’orizzonte YTD, che riassume l’andamento di questi 12 mesi del 2020, è possibile notare come 83 categorie Quantalys su 141, poco più della metà registra rendimenti cumulati positivi da inizio anni, nonostante le grosse perdite registrate nei mesi di febbraio-marzo. 

 

Top 10 fondi dicembre 2020 (performance ad 1 mese)

 

In misura simile alle categorie, la Top Ten dei fondi è guidata da una forte presenza dell’Azionario (9 su 10), di questi 9 prodotti 3  sono rappresentati da Paesi Emergenti,  altri 3 da prodotti azionari settoriale mentre i restanti sono azionari geografici.  

Proprio alle prime due posizioni si trovano, il fondo HSBC GIF Turkey Eq AC della casa di gestione HSBC Investment Funds Luxembourg (+19,01%, -1,31% YTD), seguito dal fondo BNPP Turkey Equity Classic EUR Acc di BNP Paribas Asset Management Lux (+17,28%, -10,01% YTD), appartenenti alla categoria Azionario Altri Paesi Emergenti. L’ultima casa di gestione menzionata, BNP, entra in classifica con altri due fondi: al terzo posto il BNPP Energy Transition Clc EUR Acc (+15,31%), con una performance YTD addirittura del +164,57%, appartenente alla categoria Azionario ambiente e al penultimo posto il fondo BNPP Nordic Small Cap Classic EUR Acc (+11,89%, +43,71% YTD), che investe in azioni di società a grande capitalizzazione dell’Europa del nord. Con riferimento al comparto settoriale, al quarto posto il fondo MCM Israeli It Security Fund B di Novacap Asset Management SA (+14,45%) fondo lanciato di recente che investe in azioni di società del settore tecnologico e al settimo posto il fondo Variopartner Sectoral EM Health P USD di Vontobel AM SA (+12,10%, +52,79% YTD), appartenente alla categoria Azionario salute – farmaceutico. Al quinto posto, si posiziona, un altro fondo di Vontobel AM SA, il Vontobel Future Resources C EUR Acc (+13,25%, +35,40% YTD), appartenente alla categoria Azionario Globale. 

A livello geografico, all'ottavo posto, un fondo appartenente all’Azionario Cina, il fondo JPMorgan F China A-Shr Opp F A EUR Acc (+12,06%, +55,12% YTD) della casa di gestione JPMorgan Asset Management (Europe)L’unico fondo non appartenente ad una categoria azionaria, si posiziona al sesto posto, l’Hector Sicav Absolute Return B EUR Acc di Degroof Petercam Asset Services (+13,01%, +14,82% YTD), appartenente alla categoria Performance assoluta multi – strategia, nella quale vengono inseriti i fondi che fanno utilizzo della leva finanziaria applicata a una o più strategie d’investimento. Da notare che 8 fondi sui 10 presenti nella Top Ten di dicembre sono denominati in euro. 

 

Top 10 fondi dicembre 2020 (performance ad 1 mese)

Anche nella top ten degli indici, come per le categorie, nel mese di dicembre sono presenti prevalentemente benchmark azionari riferiti ai mercati emergenti, grandi protagonisti di dicembre. Con riferimento alla capitalizzazione, anche qui è confermata la prevalenza di Small Cap (4 su 10) e in termini di stile non vi è una netta prevalenza, in quanto, al terzo posto è presente un indice Value, l’MSCI Emerging Markets Value (+5,97%, -3,44% YTD) e all’ultimo posto un indice Growth, l’MSCI Emerging Markets Growth (+3,70%, +20,23% YTD).

Complessivamente, solo 12 degli 82 indici rilevati hanno registrato una performance negativa nel mese di dicembre, numero in leggero rialzo rispetto al mese di novembre dove erano solo 5 gli indici con performance negativa, per lo più tutti obbligazionari. In questo mese a questi si sono aggiunti alcuni indici Azionari settoriali, come: L’MSCI World/Industrials, l’MSCI World/Real Estate, l’MSCI World/Utilities e l’MSCI World/Biotechnology.

Guardando la classifica, al primo posto si trova l’MSCI Emerging Markets Latin America (+9,25%, -21,08% YTD). A seguire l’Europa con l’MSCI Emerging Markets Europe (+7,94%, -19,90% YTD). Il centro della classifica è guidato dagli Small Cap con l’MSCI Europe Small Cap (+5,81%, +4,36% YTD) al quarto posto, l’MSCI US Small Cap (+5,24%, +8,32% YTD) al quinto posto, l’MSCI World Small Cap (+4,82%, +6,16% YTD) al sesto posto, e l’MSCI EMU Small Cap (+4,72%, +5,23% YTD) all’ottavo posto. Infine, al nono posto si posiziona l’MSCI Emerging Markets Free Asia (+4,51%, +17,53% YTD). Questa classifica vede sull’orizzonte YTD solamente i primi 3 indici ancora in territorio negativo, nonostante la buona performance del mese di dicembre. 

 

 
Da Alessia Vicario e Marco Chinaia Analyst in Quantalys Italia .