Benchmark obbligazionari: primo semestre 2020

Pubblicato il 21/07/2020 - Alessia Vicario
l'analisi delle performance dei principali mercati obbligazionari europei e globali

 

 

 

 

Nel primo semestre 2020 solo la metà degli indici obbligazionari considerati (7 su 14) ha registrato delle performance YTD positive. I benchmark che hanno registrato, nel primo semestre 2020, le performance più elevate sono rappresentati dai mercati globali. In particolare, al primo posto il ML Global Governments Inflation-Linked (+3,83%) seguito dal ML Global Broad Market (+3,43%) e dal ML Global Corporate (+2,59%). Semestre in positivo anche per alcuni indici obbligazionari europei, ai primi posti gli indici all maturities: ML EMU Direct Government (+1,94%) e ML EMU Broad Market (+1,17%). Agli ultimi posti gli indici High Yield delle diverse aree: il ML European Currency HY è quello che chiude il semestre con la performance peggiore pari al -5,63% seguito dal ML Euro HY e dal Mz11L Global High Yield.

 

Il primo trimestre è stato caratterizzato da grandi crolli anche sul mercato obbligazionario con tutti i benchmark che, dopo il primo mese dell’anno chiuso in positivo, hanno registrato grandi perdite nei due mesi successivi. Nel mese di febbraio solo 6 su 14 indici obbligazionari hanno chiuso in positivo (gli indici globali e gli europei sulle scadenze più lunghe) nello stesso mese sono invece crollati il breve termine e gli high yield con le perdite maggiori registrate dal ML European Currency HY (-2,04%). Il mese di marzo ha visto invece tutti gli indici obbligazionari chiudere in negativo con perdite, in alcuni casi, sui livelli dei mercati azionari. In un solo mese, a marzo, in media i 14 benchmark hanno perso il 6,66%, con il breve termine europeo (ML EMU Broad Market 1-3 Yrs) che perso meno e l’High Yield europeo che ha perso più degli altri.

Molto positivo il secondo trimestre che ha permesso di recuperare in parte le perdite dei mesi precedenti. In particolare ad aprile tutti i benchmark hanno chiuso in positivo con il recupero degli High Yield che si sono posizionati ai primi posti: ML European Currency HY + 6,03%, ML Euro HY+5,96%. Con performance più basse, ma quasi sempre positive, anche il mese di maggio è stato un mese di recupero sui mercati obbligazionari con l’eccezione del ML Global Governments Inflation-Linked, ML Pan Europe Broad Market e del ML Global Broad Market che hanno chiuso il mese in negativo. Andamento simile anche nell’ultimo mese del semestre che ha visto infatti solo il globale chiudere in negativo.

 

Da Alessia Vicario Financial Data Analyst presso Quantalys Italia.