La Top Ten di febbraio 2021

Pubblicato il 22/03/2021 - Marco Chinaia
L’analisi Quantalys delle migliori categorie, i migliori fondi ed i migliori benchmark di febbraio 2021 per performance ad un mese.

 

Top 10 categorie febbraio 2021 (performance ad 1 mese)

 

Durante il mese di febbraio i mercati hanno performato positivamente, con rendimenti che rispecchiano i livelli del mese precedente. Risulta, infatti, sostanzialmente invariato il numero totale delle categorie che hanno registrato una performance ad un mese positiva, che per il mese di febbraio, si attesta a 90 categorie (89 nel mese di gennaio) sulle 142 considerate nell’analisi.

La Top Ten di febbraio, dopo due mesi di totale presenza di categorie azionarie, vede l’entrata al terzo posto (+ 6,76%) della categoria Performance Assoluta Dividendi, comparto che investe esclusivamente in mercati dei futures su dividendi di società quotate, e all’ottavo posto (+ 5,39%) il comparto delle Commodities.

Con riferimento al mercato azionario, sono i comparti settoriali i protagonisti di questo mese. Infatti, al primo posto di trova la categoria Azionario servizi finanziari con una performance (+ 11,36%), seguita dalla categoria Azionario energia, materie prime e oro, che si posiziona al secondo posto con una performance (+ 6,94%).

A livello geografico, il mese di febbraio non mostra una netta prevalenza come accaduto a gennaio per il continente Asiatico e per i Paesi Emergenti. Nella classifica di febbraio entrano rispettivamente due categorie appartenenti al comparto europeo: l’Azionario Spagna (+ 6,44%), che si posiziona al quarto posto e l’Azionario Italia (+ 5,29%) al decimo e ultimo posto; una categoria appartenente al comparto asiatico, l’Azionario India (+ 5,53%), che si posiziona al settimo posto ed una categoria appartenente al comparto americano, l’Azionario Canada (+ 5,37%) al nono posto.

In termini di capitalizzazione, prevale il comparto Small Cap, che vede la presenza di una categoria appartenente al continente americano, l’Azionario USA small cap (+ 6,19%), che si posiziona al quinto posto.

Infine, lo stile di gestione che prevale nel mese di febbraio è quello value, che vede l’entrata in classifica, al sesto posto, dell’Azionario USA value (+ 5,61%).

 

Top 10 fondi febbraio 2021 (performance ad 1 mese)

In linea con quanto osservato a livello di categorie, anche la Top Ten dei fondi è popolata prevalentemente da fondi azionari, con l’unica eccezione rappresentata dal fondo: Algebris Financial Equity Fund B EUR della società di gestione: Algebris Investments appartenente alla categoria Performance assoluta Long/Short equity, che si posiziona al sesto posto con una performance ad un mese del + 14,65%.

Sono i fondi appartenenti al comparto settoriale a dominare la classifica. In particolare, i fondi appartenenti alla categoria: Azionario energie, materie prime e oro (5 su 10), questo risultato non si osservava dalla Top Ten di novembre 2020.

In prima posizione si trova un fondo di Schroder Investment Mgt, il Schroder ISF Global Energy A Acc (+20,29%, YTD + 26,95%), seguito dal fondo Invesco Energy Fund A Acc USD (+18,49%, YTD +23,88%) di Invesco Management SA. Sul terzo gradino del podio si trova il fondo LT Invest Fd (SIA) Natural Resources EUR (+16,47%, YTD +14,59%) di Fundpartner Solutions (Europe) SA, seguito, al quarto posto, dal fondo NN (L) Energy X Cap USD (+15,75%, YTD + 18,89%) della casa di gestione NN Investment Partners B.V. e infine, al nono posto, il fondo Franklin Natu Resources Fd Aacc USD (+13,72%, YTD + 17,52%) di Franklin Templeton IS.

Ancora, il comparto settoriale porta in classifica un ultimo fondo, appartenente alla categoria Azionario servizi finanziari, il Fonditalia Euro Financials R EUR (C) (+14,12%, YTD + 8,62%) della casa di gestione Fideuram Asset Management (Ireland) dac, che si posiziona all’ottavo posto.

In termini di capitalizzazione, come per le categorie, prevale il comparto small cap, rappresentato da due fondi: l’ M&G Lux Japan Smaller Comp Fd A EUR Acc (+14,12%, YTD + 8,62%) di M&G Luxembourg SA, appartenente alla categoria Azionario Giappone small cap e l’AB US Small And Mid-Cap C (+12,87%, YTD + 15,36%) di AllianceBernstein Luxembourg un Azionario USA small cap.

 

Top 10 Benchmark febbraio 2021 (performance ad 1 mese)

Nella Top Ten dei benchmark del mese di febbraio 9 indici su 10 sono rappresentati da indici azionari (6 geografici e 3 settoriali) con una prevalenza di value per quanto riguarda lo stile e di Small Cap per quanto riguarda la capitalizzazione. Complessivamente, 57 benchmark su 82 hanno registrato una performance positiva nel mese di febbraio, numero in netto rialzo rispetto al mese di gennaio, dove gli indici con performance ad un mese positiva erano solo 39.

L’unico indice non azionario presente in classifica, ossia quello riferito alle commodities, lo S&P GSCI con una performance del + 10,72% si posiziona al secondo posto.

Ai primi posti della Top Ten gli indici settoriali, con al primo posto l’MSCI World/Energy (+ 15,85%), seguito dal MSCI World/Financials (+ 10,13%) posizionato al terzo posto e infine, l’MSCI World/Telecom svc (+ 6,27%) al quinto.

In termini geografici, prevale il comparto europeo guidato dall’Italia con il FTSE MIB (+  5,92%) al sesto posto, e l’MSCI Italy (+ 5,83%) al settimo posto, bene la Francia con il CAC 40 (+ 5,63%) all’ottavo posto. Infine, al nono posto si posiziona un indice value, l’MSCI EMU value (+ 5,14%).

In termini di capitalizzazione, prevalgono gli small cap, due infatti sono gli indici presenti nella Top Ten, l’MSCI US small cap (+ 6,59%) al quarto posto e l’MSCI World small cap (+ 5,12%) al decimo e ultimo posto.

In conclusione, in ottica di persistenza, si segnala che 4 dei 10 indici presenti nella classifica di febbraio, erano presenti anche nella Top Ten di gennaio 2021. In Particolare, si fa riferimento allo S&P GSCI (terzo posto), al MSCI US small cap (sesto posto), al MSCI World/Energy (nono posto) e al MSCI World small cap (decimo posto). 

 

Da Marco Chinaia Junior Analyst .