La Top Ten di aprile 2021

Pubblicato il 11/05/2021 - Marco Chinaia
L’analisi Quantalys delle migliori categorie, i migliori fondi ed i migliori benchmark di aprile 2021 per performance ad un mese.

 

Top 10 categorie aprile 2021 (performance ad 1 mese)

 

Durante il mese di aprile le performance registrate dalle categorie Quantalys risultano più contenute rispetto a quelle del mese precedente. Infatti, in discesa è anche il numero di categorie con performance ad un mese positiva che, per il mese appena concluso, si attesta a 87 categorie sulle 142 considerate all’interno dell’analisi (132 nel mese di marzo e 90 nel mese di febbraio).

I rendimenti ad un mese più bassi sono stati messi a segno dal mercato azionario indiano, con la categoria Azionario India che vede una perdita del - 3,92%, comparto che sconta il peggiorare della situazione legata all’improvviso aumento dei contagi da Covid – 19 su gran parte del territorio. La performance YTD resta ancora in territorio positivo (+ 6,22%).

Nonostante la Top Ten di aprile presenti una netta prevalenza di categorie azionarie (9 su 10), i valori di performance ad un mese più elevati sono stati registrati dal mercato delle commodities, con la categoria Quantalys Commodities che ha reso il + 5,06% (+ 13,68% YTD).

Tra le categorie azionarie è il comparto geografico a presentare il maggior numero di categorie (7 su 9), mentre, il comparto settoriale rientra nella Top Ten solo con due categorie: l’Azionario real estate Europa, che si posiziona al secondo posto con una performance del + 4,79% e l’Azionario Oro al sesto posto con una performance del + 4,11%.

A livello geografico si registra una prevalenza di categorie appartenenti ai mercati europei e ai mercati americani. Nella classifica di aprile entrano rispettivamente cinque categorie appartenenti al mercato europeo, al terzo posto l’Azionario Paesi Nordici (+ 4,35%; + 13,00% YTD), seguito, al quarto, dall’Azionario Europa altri Paesi (+ 4,34%; + 14,83% YTD) e, al quinto, dall’Azionario Europa small cap (+ 4,12%; + 11,89% YTD). A chiudere la classifica, invece, troviamo l’Azionario Europa growth (+ 3,53%; + 9,48% YTD) e l’Azionario Area Euro small cap (+ 3,41%; + 11,13% YTD).

Con riferimento al comparto americano, l’America del Nord è rappresentata dall’Azionario USA growth (+ 3,82%; + 10,17% YTD) al settimo posto, mentre l’America latina è rappresentata dall’Azionario Brasile (+ 3,75%; - 2,94% YTD), mercato che non rientrava in classifica da dicembre 2020.

Lo stile di gestione prevalente, sia per l’Europa, sia per l’America è quello growth, mentre con riferimento alla capitalizzazione, in Europa e nell’Area Euro prevale il comparto delle small cap.

 

Top 10 fondi aprile 2021 (performance ad 1 mese)

 

La classifica dei fondi di aprile presenta una netta prevalenza di prodotti azionari (8 su 10), con le uniche eccezioni rappresentate dai fondi: Vontobel Commod C USD Acc (+ 8,84%) di Vontobel AM SA, appartenente alla categoria delle Commodities (quarto posto) e dall’HPS - Basic Fund All (+ 7,14%) di Luxcellence Management Company, appartenente alla categoria dei prodotti Flessibili globali Euro (nono posto).

Tra i prodotti azionari che rientrano nella Top Ten si possono distinguere 6 prodotti appartenenti al comparto geografico e 2 a quello settoriale. Il mercato maggiormente rappresentato risulta quello Europeo capace di portare in classifica ben 5 fondi, con una prevalenza del comparto small cap.

Entrando nel dettaglio, in prima posizione si trova un fondo Azionario Europa small cap  di Lonvia Capital, il Lonvia Avenir Small Cap Europe IN EUR C (+ 9,76%, YTD + 15,65%), seguito, in terza posizione, dal fondo Azionario Paesi Nordici Norden Small IC (+ 9,04%, YTD + 16,28%) di Lazard Frères Gestion. Nella parte bassa della classifica si posizionano i restanti tre fondi europei, al sesto posto il Mirabaud Discovery Europe A Cap EUR (+ 7,38%, YTD + 19,39%) della casa di gestione Mirabaud Asset Management (Azionario Europa), al settimo il Nordea 1 Nordic Eq Small Cap Fd BP EUR (+ 7,21%, YTD + 11,79%) di Nordea Investment Funds (Azionario Paesi Nordici) e all’ottavo lo Standard Life European Sm Comp A EUR A (+ 7,16%, YTD + 14,04%) di Aberdeen Standard Invest Lux (Azionario Europa small cap).

Bene l’Azionario Brasile che porta in classifica, al quinto posto, il fondo DWS Brazilian Equities NC (+ 7,71%, YTD + 0,72%) di DWS Investments SA.

Infine, il comparto settoriale è rappresentato da una sola categoria l’Azionario Oro che vede l’entrata in classifica di due fondi: l’Invesco Gold & Sp. Minerals Fd A USD Acc (+ 9,63%, YTD - 0,95%) di Invesco Management SA e l’IXIOS Gold P USD (+ 7,14%, YTD + 0,09%) della casa di gestione Ixios Asset Management, posizionati rispettivamente al secondo e al decimo posto.

 

Top 10 Benchmark aprile 2021 (performance ad 1 mese)

 

Nella Top Ten dei benchmark del mese di aprile 9 indici su 10 sono rappresentati da indici azionari (7 geografici e 2 settoriali) con una prevalenza di growth per quanto riguarda lo stile di gestione e di small cap per quanto riguarda la capitalizzazione. Complessivamente, 49 benchmark su 83 hanno registrato una performance positiva ad un mese, numero in calo rispetto al mese di marzo, dove gli indici con performance ad un mese positiva erano addirittura 78.

Guardando la classifica, la prima posizione è occupata, coerentemente con quanto visto a livello di categorie, dall’indice di mercato delle commodities, lo S&P GSCI con una performance del + 5,03%, e un + 24,82% nell’orizzonte YTD.

Il mercato azionario vede l’entrata in classifica di quattro indici growth: l’MSCI USA growth (+ 4,20%; + 9,64% YTD) al secondo posto, l’MSCI EMU growth (+ 3,45%; + 9,61% YTD) al quinto e l’MSCI The World growth (+ 3,16%; + 8,23% YTD), seguito dall’MSCI Europe growth (+ 3,15%; + 8,18% YTD), rispettivamente al settimo e ottavo posto.

Con riferimento alla capitalizzazione, il comparto small cap è rappresentato da due indici europei posizionati in fondo alla Top Ten, l’MSCI Europe small cap (+ 3,09%; + 13,64% YTD) e l’MSCI EMU small cap (+ 2,57%; + 14,49% YTD). Bene la Francia con l’indice CAC40 (+ 3,51%; + 13,35% YTD) che, si posiziona al quarto posto.

Infine, il comparto dei settoriali è rappresentato dall’MSCI World/Telecom svc (+ 3,74%), posizionato sul terzo gradino del podio e dall’MSCI World/Real Estate (+ 3,29%) al sesto.

 

Da Marco Chinaia Junior Analyst .